La Perizia d’Arte è la relazione specifica finale dello studio del bene analizzato (articolo 63 del Decreto Legislativo 29 ottobre 1999, n. 490), comprensiva di ogni elemento valutativo dell’opera in esame. Nel documento sono riportate la descrizione dettagliata e le caratteristiche del bene con la specificazione del suo valore di mercato. Nel realizzare una perizia si esegue un’analisi artistica, storica, tecnica ed eventualmente anche scientifica e archivistica dell’opera. 

StimArte esegue perizie di stima degli oggetti d’arte di proprietà privata e pubblica con la professionalità, la riservatezza e il rigore deontologico di cui è garante la figura del Perito giurato. Oltre che per quotazione di dipinti, arredi, oggetti di antiquariato e manufatti di ogni epoca, si eseguono perizie anche in funzione di:

- ripartizioni ereditarie

- valutazioni a fini assicurativi

- valutazioni relative a intere collezioni d’arte e arredi

Su richiesta vengono fornite perizie semplici, asseverate o giurate.

- La perizia asseverata convalida la certezza dei contenuti “sotto la propria personale responsabilità”, attestandone, con un’ulteriore dichiarazione apposta nella perizia stessa, la veridicità e rispondendo così penalmente per eventuali falsi ideologici e materiali in essa contenuti.

- La perizia giurata (o asseverata e giurata), oltre alla dichiarazione che assevera la veridicità del contenuto, riporta in calce il verbale del giuramento di “aver bene e fedelmente adempiuto alle funzioni affidategli al solo scopo di far conoscere la verità”, reso dal perito presso la cancelleria di un ufficio giudiziario, compreso quello del giudice di pace o davanti a un notaio

- La perizia semplice non è né asseverata né giurata.

 

L’expertise, definito anche Certificato di autenticità o di validazione, è un’approfondita relazione scritta contenente  indicazioni tecniche, critiche e biografiche, desunte da ricerche di archivio, documenti storici, analisi stilistiche e iconografiche, indagini diagnostiche,  volte ad accertare l’attribuzione di una determinata opera ad un autore o all’ambito storico e geografico di produzione. La relazione scritta è corredata da foto e da indicazioni sullo stato di conservazione del manufatto ai fini della sua corretta valutazione sul mercato.